Archive for agosto 2010

Attività anti Helicobacter Pylori del mastice di Chios

agosto 13, 2010

Sono stati studiati gli effetti del mastice puro di Chios sull’eradicazione di Helicobacter Pylori. 52 pazienti hanno ricevuto 4 tipi di trattamento: 3 a base ci mastice di Chios a diversi dosaggi ( 350 mg 3x) (1,05 mg 3 x) (350 mg 3 x + pantoprazolo ) e il quarto con gli antibiotici classici ( amoxicillina e claritromicina).
Tutti i pazienti sono stati sottoposti al test del respiro all’urea marcata per verificare l’eradicazione dell’ H. Pylori dopo 5 settimane dalla conclusione del trattamento.
L’eradicazione è stata accertata per 4 su 13 e 5 su 13 nei pazienti trattati con solo mastice, in nessuno di quelli trattati insieme con pantoprazolo e in 10 su 14 per quelli trattati con antibiotici. Secondo gli autori della sperimentazione i risultati ottenuti dimostrerebbero che il mastice di Chios esercita attività battericida su H. Pylori.
I risultati ottenuti, seppur limitati e per alcuni versi problematici, se inquadrati nell’insieme dei risultati ottenuti in altri studi, confermano l’interesse crescente per gli effetti di questo tipo di preparazione.
Nota mia personale: se si aggiungessero altri tipi di preparati erboristici quali estratto si semi di pompelmo (GSE) probabilmente si otterrebbero risultati molto superiori.

Annunci

TRATTAMENTO DI USTIONI CON ALOE

agosto 12, 2010

Le lesioni da ustioni risultano associate a un’elevata incidenza di disabilità, inoltre anche il semplice trattamento è spesso problematico e costoso. Nel corso di questo studio clinico sono stati valutati gli effetti di una crema a base di aloe vera sulle lesioni da ustione di 2° grado con confronto verso i risultati ottenuti con sulfadiazina d’argento(SSD). Sono stati inclusi nello studio 30 pazienti con ustioni di secondo grado verificatesi in due diversi punti del corpo. Ogni paziente ha trattato un’ustione con SSD e l’altra con crema di aloe. Dalla sperimentazione è emerso che il tasso di riepitelizzazione e di guarigione delle ustioni è stata significativamente più veloce nei siti trattati con aloe rispetto a quelli trattati con SSD. I posti trattati con aloe sono completamente guariti in meno di 16 giorni contro i 19 giorni necessari per ottenere gli stessi risultati con SSD. Secondo gli autori i risultati ottenuti dimostrano che Aloe vera è più efficace dell’ SSD nel trattamento delle lesioni da ustione di secondo grado.