Stevia, pianta dolcificante

Lo scorso dicembre le multinazionali Coca-Cola e Pepsi-Cola hanno annunciato di aver ricevuto l’avvallo di un importante organismo americano per l’utilizzo di nuovi dolcificanti naturali derivati dalla Stevia, e di essere pronti a lanciare sul mercato nuovi soft drink già nelle prossime settimane.
Entrambi i colossi stanno cercando da lungo tempo un’alternativa ai noti edulcoranti di sintesi, di cui anche recentemente è stata messa in dubbio la loro sicurezza. Questo per far fronte al cambio di orientamento dei consumatori, ora decisi a dare la propria preferenza a bevande ritenute più salutari.
La Stevia ha un potere dolcificante molto elevato a fronte di calorie ridottissime, vicine allo zero e permette facilmente la formulazione di bevande dal gusto piacevole e con pochissime calorie ed è già ampiamente utilizzato in altre parti del mondo quali Sudamerica, Australia, Nuova Zelanda, Giappone.
L’uso della Stevia e dei suoi derivati per gli stessi impieghi in Europa è attualmente allo studio dell’EFSA.
Questo articolo pubblicato su una rivista di settore è una ulteriore conferma di quanto gli interessi economici possano smuovere decisioni ferme da anni.
Dovete sapere infatti che la Stevia era già stata commercializzata in Europa agli inizi degli anni 2000, poi ne fu vietata la commercializzazione col pretesto della sua non riconosciuta innocuità nonostante questa pianta fosse utilizzata da secoli in sudamerica e in Giappone e Australia dagli anni 50. A nulla sono valse le proteste dei produttori locali e dei consumatori.
Volete scommettere che ora che la Coca-Cola e la Pepsi-Cola la vogliono utilizzare, prontamente verrà affermato che la Stevia è una pianta innocua?
Si accettano puntate.

Annunci

Una Risposta to “Stevia, pianta dolcificante”

  1. Mary Enza Says:

    Sono passati oltre 2 anni, e la stevia, ed i dolcificanti a base di stevia, sono ora ammessi anche in Italia. Sicuramente ce ne sono già diversi marchi in commercio; io personalmente ho provato (per aver abitato all’estero) il Natvia (natvia.com), ma so che ce ne sono anche altri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: