Cavolo nero, seconda ricetta. Farinata con le leghe

Ingredienti per 4 persone
300g di farina di mais
500g di fagioli borlotti
1 mazzo di cavolo nero
2 pomodori maturi
1 spicchio di aglio
mezza cipolla rossa
sale ed olio extravergine di oliva

Preparazione
Lavate con cura il cavolo.
Eliminate le coste più dure e tagliate il resto in striscioline sottili.
Lessate i fagioli in acqua salata.
Soffriggete aglio e cipolla tritati in olio.
Aggiungete i pomodori ed il cavolo.
Fate cuocere per circa mezz’ora.
Intanto passate al passatutto metà dei fagioli.
Aggiungeteli al resto e fate cadere a pioggia la farina gialla.
Aggiungete poco alla volta l’acqua di cottura dei fagioli mescolando lentamente.
Proseguite la cottura a fuoco costante per circa 40 minuti mescolando di tanto in tanto.
A fine cottura ( la farinata è una polenta appena più liquida) aggiungere l’altra metà dei fagioli.
Servire con un filo di olio.

La ‘Farinata con le leghe’ è esclusivo della città di Pistoia e significa che le striscioline di cavolo nero sembra che vogliano legare nel piatto la farinata.
Il suo periodo di consumo è l’inverno quando, cioè, il cavolo ha “sentito” il freddo e le sue foglie sono tenere e croccanti; negli altri periodi il cavolo è duro e legnoso.
questo piatto si mangiava due volte: la sera ben caldo appena fatto, la mattina dopo affettato a fette e scaldato in padella.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: