Archive for giugno 2008

nuova disposizione per scontrini fiscali

giugno 27, 2008

L’Agenzia delle Entrate con risoluzione n. 256/E del 20 giugno 2008, ha stabilito, contrariamente a quanto comunicato in precedenza, che l’acquisto dietro prescrizione medica degli integratori, essendo normativamente prodotti dell’area alimentare, NON POSSONO BENEFICIARE DELLA DETRAZIONE D’IMPOSTA DEL 19%, di cui all’art. 15, comma1, lett. c del TUIR.

Pertanto quanto comunicato in precedenza deve essere considerato nullo.

Giudicate voi l’amenità di un simile comportamento: prima ci dicono di si, poi in piena fase di dichiarazione dei redditi dicono di no!  Quindi chi la dichiarazione l’ha già fatta può aver beneficiato della detrazione, chi la compila dopo il 20 giugno non ne può beneficiare.

E’ proprio vero: chi tardi arriva male alloggia!

Annunci

PANNOLINI LAVABILI

giugno 18, 2008

Si chiamano POPOLINI , dal nome della ditta POPOLINO che li ha lanciati e sono in vendita presso la PARAFARMACIA PUNTO SALUTE.

Sono pannolini lavabili e hanno tutte le carte in regola per rappresentare una valida alternativa ai vecchi monouso. Si lavano in lavatrice, si asciugano facilmente.

I popolini utilizzano cotone biologico e fibre tecniche di ultima generazione, ideate per il benessere della pelle. Sono certificati Ekotex, il marchio europeo che ne garantisce l’esenzione da residui chimici.

Ideali per il cambio dei bimbi in presenza di dermatite da pannolino.

I popolini rappresentano anche una risposta all’emergenza rifiuti. Un bambino nei primi tre anni di vita consuma almeno 1000 chili di pannolini usa-e-getta, con i pannolini riutilizzabili avremo altrettanti chili di rifiuti in meno.

Se l’ambiente ringrazia , anche il bilancio familiare ne risente positivamente perchè se consideriamo una media di 5 pannolini al giorno per circa tre anni, occorrono circa 5.500 pannolini prima che un bimbo diventi autonomo. Stimando che il prezzo di un pannolino usa-e-getta va dai 0,25 € ai 0,37 € la spesa pro capite va dai 1.375 € ai 2.035 €. Invece con 20 pannolini e 2 mutandine si spenderanno 331,80 € con un risparmio che si aggira tra i 1000€ e i 1700€.

Sono facili da usare, sono forniti di bottoni automatici che permettono di regolare al meglio la taglia.

E’ bene comunque lavarli anche da nuovi perchè raggiungono la massima assorbenza dopo 3 o 4 lavaggi. Si lavano in lavatrice a 50°-60°, si raccomanda di non utilizzare l’ammorbidente. Si può utilizzare l’asciugatrice non troppo calda.

Le mutandine impermeabili di corredo non devono essere lavate ad ogni cambio, spesso sarà sufficiente sciacquarle a freddo o pulirle con un panno umido. Non strizzatele e non asciugatele sul termosifone.

Sono in vendita anche singolarmente al prezzo di € 15,00 l’uno i pannolini e di € 15,90 le mutandine impermeabili.

NOCI LAVATUTTO

giugno 18, 2008

Le noci lavatutto sono la vera alternativa ai detergenti chimici convenzionali. I guscio delle noci del Sapindus Mukorossi contengono saponine, sostanze organiche solubili in acqua che sviluppa oltre i 30° C un valido potere detergente, disinfettante. Da secoli in India e in Nepal vengono utilizzate in svariati modi: il decotto di noci può essere utilizzato come shampoo, detergente per stoviglie e pavimenti etc.

Le Noci lavatutto sono economiche efficaci al pari degli altri detersivi, adatte ad ogni tipo di pelle, adatte ad ogni tipo di tessuto bianco o colorato (anche seta e lana) biodegradabili al 100% ed ecologiche.

Sotto i 30° C le noci sono inattive consentendo un risciacquo efficace.

Provatele! € 1,55 il sacchetto per circa 3 lavaggi in lavatrice.

E’ TEMPO DI ESAMI

giugno 18, 2008

Un valido aiuto per gli studenti che si apprestano a sostenere esami può venire dai fiori di Bach.

Conviene sempre inserire Star of bethlehem per assorbire le tensioni estreme.

In caso di vero e proprio panico Rock Rose.

Per l’insicurezza e dubbio Cerato.

Per chi si scoraggia facilmente Gentian.

Per un maggiore concentrazione Chestnut Bud.

Se si è in preda ai sensi di colpa per non aver studiato abbastanza Pine.

Se non ci si ritiene all’altezza del compito Larch.

Per migliorare le capacità di confronto Agrimony.

Buon esame a tutti gli studenti ed anche agli insegnanti impegnati.

Mangiare lentamente riduce il rischio di diabete

giugno 11, 2008

Il fast food è ormai uno stile alimentare molto diffuso. Si mangia veloce al bar sotto l’ufficio anche se non si addenta un ” hot dog”, ma una più salutare insalata. Ovviamente c’è una bella differenza tra i due pasti ma, stando ad una recente ricerca giapponese, incide molto sulla salute anche la velocità con cui si consuma il pasto. Sono stati studiati 3500 lavoratori pubblici monitorando la velacità e il contenuto energetico del loro pranzo per circa un mese, insieme a prove di laboratorio per valutare la resistenza insulinica.

La conclusione è che maggiore è la velocità con cui si consuma il pasto più aumenta la resistenza insulinica e cioè l’insulina fa malamente il suo lavoro di favorire l’ingresso del glucosio nelle cellule con conseguente iperglicemia e aumento del rischio di diabete

( da cucina naturale n.5)